Roter Hahn Südtirol

Parco Naturale Puez-Odle


La meraviglia dei fiori, le marmotte, le aquile reali che sorvegliano le montagne...

Il Parco Naturale Puez - Odle fu ampliato nel 1999 e comprende oggi una superficie di 10.200 ettari, suddivisa tra i comuni di Badia, Corvara, Funes, San Martino in Badia, Ortisei, Santa Cristina in Val Gardena e Selva di Gardena.


Parco Naturale Puez-OdleLa zona protetta confina a nord con il Passo delle Erbe, a sud con il Passo Gardena.
A est la superficie del Parco Naturale si spinge fino alla Val Badia (Longiarù, Antermoia), a ovest fino alla Val di Funes e alla Val Gardena.

Il Parco Naturale Puez - Odle può essere definito il "cantiere delle Dolomiti". I geologi vi ritrovano infatti le tipologie di minerali, la stratificazione sedimentaria e le forme di disgregazione tipiche delle Dolomiti.



Centro visitatori del Parco Naturale

Tra gli obiettivi principali del concetto di parco naturale altoatesino si contano, accanto alla protezione della natura e del paesaggio, alla sua conservazione e alla ricerca scientifica, l'educazione ambientale e la sensibilizzazione alla comprensione e al rispetto della natura. I centri visitatori del parco naturale costituiscono i cardini e i nuclei gravitazionali di un simile lavoro di formazione. Accanto ad una serie di proposte interne specifiche, mettono a disposizione dei visitatori informazioni dettagliate sul territorio del parco, sui suoi abitanti, sugli ambienti naturali, sulla flora e sulla fauna che lo contraddistinguono.

Puez-Odle  BePuez-Odle

Il Parco Naturale "Puez-Odle" è l'unico dei 7 parchi naturali altoatesini nel quale non esiste ancora un centro visitatori. Per questo motivo, nel prossimo futuro, a Santa Maddalena in Val di Funes dovrebbe venire realizzato il 7° centro visitatori con funzione di punto informativo centrale per il Parco Naturale "Puez-Odle" e la Val di Funes. Servirà ad aiutare a comprendere la ricchezza dei tesori geologici, biologici e culturali e a risvegliare e mantenere vivo l'entusiasmo di grandi e piccini per la bella valle ai piedi delle Odle. Il piano, che prevede la realizzazione comune del centro visitatori e di uno spazio scolastico, apre la strada ad un progetto innovativo, a livello di gestione e assistenza, mediante il quale rendere possibili sinergie nel lavoro di formazione ambientale.


» Sentiero didattico: sperimentazione "soft"della natura a Zannes

Il sentiero natura di Zannes si trova in testa alla Val di Funes ed è recentissimo. L'Ufficio Provinciale per i Parchi Naturali e per l'Amministrazione Foreste e Demanio ha potuto realizzare una soluzione ideale anche per i disabili. Il sentiero, infatti può essere percorso completamente e semplicemente anche su una sedia a rotelle ed è in parte equipaggiato di annotazioni in scrittura Braille.

Il sentiero natura Zannes si snoda partendo dall'omonimo parcheggio, conduce attraverso i prati Piuswiese, su un ponte in legno di nuova costruzione, giunge al recinto dei Cervi, accanto alla fornace di calce, fino al rifugio "Kelderer Wiese" e alla casa forestale, per tornare a riconcludersi presso il parcheggio di Zannes. Un sentiero circolare ben concepito che si snoda per quattordici stazioni consentendo di godere della spettacolare natura e del paesaggio culturale attorno a Zannes.
I nomi delle stazioni lasciano intuire quale tesoro attende di essere scoperto: "Montagne da toccare", "Auditorio della natura" per fare solo due esempi. Inoltre sono disponibili numerose informazioni sulla flora, la fauna e sul contributo dell'uomo all'aspetto paesaggistico attuale della Val di Funes.